Come Hackerare Facebook attraverso la password salvata sul Browser


In questo articolo vi mostreremo come scoprire la password di Facebook, ed in generale di quasi ogni altro sito Web, salvata su qualsiasi computer in meno di 5 minuti.

I più esperti tra voi storceranno il naso, ovviamente penseranno che stiamo per spiegare il solito metodo che ci permette, attraverso il gestore delle password di Google Chrome, di visualizzare tutti i login memorizzati.

Purtroppo questo metodo non funziona sui PC protetti da password. Se provate infatti a visualizzare i login salvati su Google Chrome, e l’account di Windows è protetto da password, vi verrà fuori una finestra che vi chiederà (ovviamente) la password per poter visualizzare queste informazioni riservate.

Come fare dunque ad ottenere le informazioni protette, nel caso in cui il Computer non fosse il nostro, senza conoscere la password di Windows?

Come Hackerare Facebook attraverso la password salvata sul Chrome:

Ecco tutti i passi necessari per rubare i dati di accesso:

  • Step 1. Aprite Facebook, o qualsiasi altro sito di cui siano memorizzati nome utente e password, la situazione sarà simile a quella sottostante.
  • Step 2. Qui le cose cominciano a farsi interessanti, cliccate col tasto destro sulla casella di testo nella quale è presente la password e Selezionate Ispeziona.
  • Step 3. Dopo aver cliccato su Ispeziona si aprirà una finestra con del codice sorgente sottolineato al suo interno,  come si vede nell’immagine sottostante.
  • Step 4. Tutto ciò che dovrete fare per visualizzare in chiaro le informazioni protette è cambiare il tipo di casella di testo tramite codice, dovrete sostituire ad input type=”password” il codice input type=”text”
  • Step 5. Immediatamente la casella di prima contenente la password protetta da asterischi risulterà visibile in chiaro.

Fatto!

Vi sconsigliamo caldamente di sottrarre la password ad amici e conoscenti per evitare ripercussioni legali, questo articolo è da intendersi a scopo puramente ludico ed informativo.

Se l’articolo vi è piaciuto condividetelo e seguite il nostro sito per trovarne molti altri altrettanto utili, alla prossima!


Related posts