Come proteggere i vostri bambini dai pericoli di Internet

Con quasi 2 miliardi di utenti in tutto il mondo, Internet è un assistente di lavoro, una piattaforma informativa ed un pacchetto di intrattenimento per tutti. Con tutto questo, è anche noto come un formidabile strumento che ha un sacco di rischi potenziali. Internet è una zona di divertimento, ma anche un luogo rischioso dove i vostri bambini possono entrare con un click!

I giovani sono la popolazione più esposta e più mirata da parte di predatori di ogni genere sul web. Infatti ai bambini ed agli adolescenti in particolare piace essere in grado di interagire e comunicare con altri utenti. A loro piace chattare tramite instant messaging, giocare online e partecipare a concorsi o sondaggi senza pensare l’invasione della loro privacy.

I pericoli che devono affrontare

  • Pornografia

3 bambini su 10 sono volontariamente o involontariamente esposti a contenuti offensivi su Internet, durante la ricerca di un sito web o di download illegali. La facilità di accesso a Internet rende la pornografia una grande preoccupazione per i genitori. Un tempo era davvero difficile ottenere queste immagini mentre ora sono a portata di mano con un semplice clic. Quindi, ci sono possibilità che il vostro bambino possa accedere a questi contenuti utilizzando un motore di ricerca, facendo un errore inserendo l’indirizzo di un sito o cliccando su un link.

  • Predatori di Internet

Chat, instant messaging, e-mail sono strumenti che quasi tutti i giovani utilizzano, ed attraverso i quali si rischia di incontrare predatori sessuali. L‘anonimato di Internet incoraggia confidenze intime tra persone che stabiliscono un contatto, e questo è ciò che i predatori usano per stabilire un rapido rapporto di fiducia con i bambini a cui ancora manca il senso del giudizio.

  • Cyber Bullismo

Il termine Cyber Bullismo sta per “Molestia virtuale”, il termine viene utilizzato quando una persona diventa vittima di bullismo, di umiliazione, scherno, insulti o minacce sul Web. Tutto ciò che può danneggiare l’identità digitale di una persona è considerata molestia virtuale. Il bullismo virtuale è spesso perpetrato tramite la creazione di argomenti di discussione, gruppi o pagine (ad esempio Facebook) riferite ad una persona. Questi mezzi sono favoriti dall’assenza di controllo di identità e dalla natura pubblica e aperta dei social network. Gli “stalkers” possono agire con impunità e anonimato.

  • Pressione psicologica

I bambini a volte possono essere estremamente impressionabili, ed i malintenzionati abbondano sul Web. Questo rende Internet un terreno pericoloso per quanto riguarda le tante pressioni psicologiche che possono esistere per loro, come le molestie sessuali, l’istigazione al suicidio e l’anoressia.

  • Disinformazione

Su Internet, chiunque può scrivere qualsiasi cosa senza che i contenuti siano controllati. Quindi, ha una quantità impressionante di informazioni dubbie, inutili o false. Chiunque può pubblicare contenuti quindi i bambini devono acquisire rapidamente il pensiero critico e imparare a verificare le informazioni che possono trovare on-line.

  • Contenuti violenti o incitamento all’odio

Internet fornisce l’accesso a una grande quantità di contenuti violenti con facilità. Per i bambini piccoli e le menti sensibili, Internet è una finestra verso la crudeltà, le pagine web sono piene di black humor, canzoni con testi non censurati, giochi realistici di estrema violenza ed immagini o video di tortura e sadismo. Per alcuni ragazzi, questi siti possono sembrare innocui come un film horror, alterando la percezione tra bene e male.

Come proteggerli?

La continua evoluzione delle nuove tecnologie espone regolarmente i nostri figli a nuovi pericoli. Il primo passo per proteggerli rimane la di sorveglianza dei genitori, l’educazione e la prevenzione.

Sorveglianza dei genitori ed applicazioni per il Parental Control

Al fine di lottare contro tutti questi pericoli e proteggere i bambini e gli adolescenti nel corso della loro esperienza web, è necessaria una rigorosa sorveglianza da parte dei genitori, ma poi ci si pone il problema di diventare un genitore ficcanaso. Inoltre, le probabilità di non ottenere informazioni precise sono molto alte. In questo caso si può ricorrere all’assistenza di applicazioni che effettuano Parental Control, come FamilyTime, Norton Family, e Net NannyUtilizzando queste applicazioni è possibile:

  • Monitorare il ComportamentoWeb 
    Tracciare la Cronologia delle navigazioni: Tenete d’occhio quali sono i siti che visitano e rimanete aggiornati sul loro comportamento nel Web.
    Monitorare Preferiti e segnalibri: Visitate il loro elenco completo dei segnalibri e preferiti.
  • Monitor dei registri delle chiamate
    Contatti: Tenete d’occhio tutti i contatti con i dettagli.
    Cronologia delle chiamate: Monitorate la cronologia delle chiamate con la data e l’ora.
  • Controllare i centri per Bambini
    Localizzazione: Rimanete aggiornati sulla posizione dei vostri figli, anche in movimento.
    Cronologia delle posizioni: tenete traccia dei loro movimenti con data e ora e vedendo dove sono stati tutto il giorno.
  • Monitorare le applicazioni preferite
    Controllare le applicazioni installate: Visualizzate l’elenco delle applicazioni installate sul dispositivo dei vostri figli con dettagli aggiuntivi, come la versione delle app, la data di installazione, ecc.
  • Monitorare le app più utilizzate: tenete traccia del tempo trascorso su ciascuna applicazione utilizzando il controllo della frequenza delle applicazioni di FamilyTime.

Educazione:

Una volta che si conoscono i loro modelli comportamentali, educateli ad un utilizzo migliore di internet. L’educazione e la formazione di un bambino sono responsabilità dei genitori. Si deve impartire un’educazione all’utilizzo corretto del web e parlare dei possibili pericoli che vi si possono trovare proprio come si parla di problemi più “reali”.

Bisogna inoltre istruirli sull’utilizzo corretto dei social network e dei mezzi di comunicazione come Facebook, Twitter e Skype.

Ridurre i pericoli del Web intelligentemente!

È possibile rendere il Web produttivo e senza rischi con i modi discussi precedentemente. La sicurezza online per i bambini non è un’opzione ma una prerogativa. Rendeteli sicuri con le applicazioni di parental control ed una corretta educazione, dopo di che lasciateli esplorare in sicurezza!

 

Related posts